Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Visti

 

Visti

>>  I Visti per entrare in Italia

VISTI

ELEMENTI DA CONSIDERARE E TENERE PRESENTI PRIMA DI INIZIARE A PREDISPORRE LA DOMANDA PER RICHIEDERE IL RILASCIO DI UN VISTO D’INGRESSO

1. Verificare se l’Italia, o uno dei Paesi qui rappresentati (Norvegia, Slovenia e Malta), è l’unico Paese che si intende visitare. Se il viaggio ha per destinazione più di uno Stato membro, la domanda può essere presentata presso questa Ambasciata solamente se i Paesi di propria competenza costituiscano la destinazione principale. Con destinazione principale si intende il luogo in cui il richiedente ha intenzione di trascorrere il periodo più lungo o di realizzare lo scopo principale del viaggio previsto.

2. In relazione al punto 1 si consiglia vivamente di visitare il sito: http://vistoperitalia.esteri.it/home.aspx per dettagliate informazioni in merito al rilascio dei visti d'ingresso per l’Italia.

3. Controllare innanzi tutto il periodo di validità del proprio passaporto, che non deve essere in ogni caso inferiore a tre mesi con riferimento alla data fine di validità del visto, controllare che la foto apposta sul passaporto corrisponda alle attuali sembianze e che ci siano obbligatoriamente 2 pagine (VISA) vuote.

4. Le foto da unire alla richiesta di visto non devono essere modificate da programmi informatici (dimensioni cm. 3,5 X 4,5 sfondo bianco).

5. Verificare la data desiderata per la partenza, tenendo presente che sono previsti 15 gg. per il rilascio del visto. E’ responsabilità del richiedente prendere le necessarie precauzioni per rispettare queste scadenze. Una domanda presentata prima dei 15 giorni dalla data di partenza può essere accettata, ma vi è il rischio che il visto non possa essere rilasciato in tempo utile.

Dopo aver controllato quanto sopra, procedere alla preparazione dei documenti necessari.

DOCUMENTAZIONE DI BASE NECESSARIA:

Per presentare la richiesta di visto, è necessario compilare la domanda on-line, accessibile alla pagina: http://e-applicationvisa.esteri.it Linee-guida utente

Si richiede di compilare in lingua italiana o in inglese tutti i campi del modulo elettronico senza errori ed inesattezze.

Dopo averlo compilato online, il modulo dovrà essere stampato e consegnato all’Ufficio Visti insieme alla documentazione

A seguito della Decisione di Esecuzione della Commissione Europea - C(2014) 6141 del 04.09.2014 – resa esecutiva a far data dal 15 settembre 2014 - si pubblica l’elenco dei documenti giustificativi di base che i richiedenti il visto devono presentare in Uzbekistan.

La documentazione Le lettere di invito dall' Italia e le dichiarazioni di ospitalità, formulari sono inseriti in “MODULISTICA” (per turismo, per affari, per invito o altro).

Per i mezzi finanziari richiesti per l’ingresso nello spazio Schengen clicca qui

 

Nota bene

la documentazione deve essere prodotta in originale se presentata in lingua uzbeka/russa va sempre accompagnata da una traduzione in inglese (o italiano)

la contraffazione di documenti, sia di origine italiana che straniera, prodotti al fine dell’ottenimento di un visto d’ingresso, sarà sempre denunciata dall'Ambasciata all’Autorità giudiziaria italiana.

Il modulo di domanda e la documentazione devono essere corretti e completi per l’accettazione allo sportello Visti, ma non garantisce per se’ la concessione del Visto richiesto. A tal riguardo si sottolinea come a discrezione dell’Ufficio Visti possa essere richiesta ulteriore documentazione a completamento della domanda di visto presentata dal richiedente. Nel momento in cui si richiede tale documentazione, la stessa diviene obbligatoria da presentare ai fini dell’accettazione della domanda di visto stessa.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PRESSO L’AMBASCIATA D’ITALIA A TASHKENT:

La Sezione Visti dell’Ambasciata riceve le pratiche dal martedì al venerdì dalle ore 09:00 alle ore 12:00.
La prenotazione della visita va effettuata tramite PRENOTAZIONE ONLINE, 24h su 24, attraverso il SEGUENTE LINK .

“Si sottolinea che l’Ambasciata d’Italia a Tashkent, in particolare la Sezione Visti, NON (dicasi NON) ha alcun tipo di collegamento con qualsiasi Ente, Autorità e/o Agenzia per quanto concerne la prenotazione, accettazione, gestione ed esame delle domande di visto le quali, si ricorda, vengono trattate esclusivamente secondo l’ordine di prenotazione con il sistema informatico online.”

 E’ necessario che ciascun richiedente si presenti personalmente allo sportello già in possesso di tutta la documentazione richiesta per la propria tipologia di visto.

Sottoporsi all’acquisizione dei dati biometrici (impronte delle dita di entrambe le mani) dei richiedenti il visto, obbligatoria dal 14 novembre 2013, data di entrata in funzione del sistema VIS.

Tariffa: La tariffa consolare

per avviare la pratica di richiesta di visto va corrisposta in Dollari USA ed in contanti, indipendentemente dal rilascio del visto; il costo è soggetto a lieve variazione ogni trimestre influenzata dalle oscillazioni sui mercati che si registrano sul cambio Euro/dollaro USA.

 


36