Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Aggiornamento - COVID-19 Principali provvedimenti adottati in Uzbekistan

Data:

06/07/2021


Aggiornamento - COVID-19 Principali provvedimenti adottati in Uzbekistan

COVID-19. Aggiornamento: 

Le autorità uzbeke alla fine di giugno hanno reintrodotto, per la prima volta dal settembre 2020, alcune limitate misure restrittive legate all’emergenza sanitaria da COVID-19. Rimangono regolarmente funzionanti le comunicazioni aeree e ferroviarie tra le diverse Regioni del Paese ed il trasporto pubblico, inclusa la metropolitana di Tashkent. Sono aperti i centri commerciali, i ristoranti, le palestre, le piscine ed i luoghi dedicati alla ricreazione, ma sono state introdotte restrizioni orarie e limitazioni del numero degli utenti. Lo svolgimento di matrimoni ed altri eventi sociali e pubblici è regolato da misure più rigide intese a ridurre notevolmente il numero dei partecipanti. Sono state in generale rafforzate tutte le norme di distanziamento sociale e riavviati controlli più stretti sull’utilizzo delle mascherine.

Il numero di nuovi contagi giornalieri da COVID-19 è tornato ad aumentare e queste Autorità sono pronte a rivedere le misure con gradualità, sulla base dell’andamento della situazione epidemica. Rimangono pienamente operativi i collegamenti aerei internazionali di linea, ancora limitati ad un ridotto numero di voli settimanali destinati in prevalenza a Istanbul, Mosca, Dubai, Seul e Francoforte.

Dal 1 settembre 2020 è stato introdotto l’obbligo del test COVID 19 negativo entro 72 ore dall’ingresso in Uzbekistan. Dal 15 marzo è stato abolito l’obbligo di un ulteriore test rapido all’arrivo, anche se può essere talora utilizzato per passeggeri di voli considerati a rischio. L’obbligo della quarantena dopo l’ingresso del Paese non è in vigore.

Le autorità uzbeke hanno disposto per i cittadini stranieri che si trovano in Uzbekistan il prolungamento automatico della validità dei visti che, a seguito di successive proroghe, è attualmente esteso fino all’adozione dei provvedimenti che sanciranno la fine della pandemia. Il medesimo regime si applica anche per tutti i cittadini stranieri che si trovano legalmente senza visto in Uzbekistan. In entrambi i casi non verranno applicate sanzioni.


297