Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

COVID-19 Principali provvedimenti adottati in Uzbekistan

Data:

15/05/2020


COVID-19 Principali provvedimenti adottati in Uzbekistan

A seguito dell’indicazione del Presidente di rivedere le misure di distanziamento sociale tenendo conto dell’andamento dell’epidemia, la speciale Commissione istituita per combattere il COVD 19 ha diviso il Paese in tre zone, in vigore dall’8 maggio 2020. Dall’11 maggio, i distretti all’interno delle regioni sono anch’essi stati divisi in zone Verdi, gialle e rosse.

Zone rosse (Regioni di Karakalpakstan, Andijan, Namangan, Fergana, Samarcanda Tashkent, Bukhara e Sirdarya). Sono permesse le seguenti attività:

• Dal 18 maggio, lavaggio auto e servizi di manutenzione di macchinari agricoli; ; laboratori di artigianato e di riparazione di elettrodomestici; servizi di leasing e di contabilità.

• Mercati per generi alimentari, mercati all’ingrosso per generi non alimentari, negozi di materiali per costruzione, laboratori sartoriali, banche, lavanderie, notai e assicurazioni, allevamento animali, fast food (solo take away) e ristoranti (solo consegne a domicilio) istituzioni mediche;

• Edilizia e agricoltura;

• Passeggiare, anche con bambini, vicino all’abitazione mantenendo una distanza di sicurezza.

• L’uso di macchine private è consentito dalle ore 7.00 alle ore 10,00 e dalle ore 17,00 alle ore 20,00. E’ autorizzato il servizio taxi per passeggeri negli stessi orari (un passeggero per macchina).

Zone gialle: (Regioni di Surkhandarya e Khorezm, città di Tashkent). Oltre a quanto sopra sono permesse le seguenti attività:

Dal 18 maggio la circolazione di macchine private (con non più di 4 passeggeri a bordo) è consentita dalle 6,00 alle 22,00.

Dal 18 maggio, agenzie immobiliari, pubblicità e marketing, ; agenzie di collocamento, servizi di ristorazione da parte di hotel (solo consegna a domicilio); parchi (esclusi i parchi divertimento) dalle 9,00 alle 20,00.

• Negozi di generi non alimentari, incluse gioiellerie e fiorai, parrucchieri e saloni di bellezza (con speciali requisiti) e hotel (esclusi ostelli e guest house);

• Lavaggio auto e centri servizi di manutenzione per macchinari agricoli;

• Laboratori di artigianato e di riparazione di elettrodomestici;

• Taxi, biciclette e moto.

Zona Verde: Regioni di Kashkadarya, Navoi e Jizzakh. Oltre a quanto sopra sono permesse le seguenti attività:

Dal 18 maggio, installazioni sportive, servizi informatici, musei, servizi veterinari, manutenzione di edifici;

• Parchi, con l’eccezione di parchi divertimento;

• Circolazione di macchine senza speciale autorizzazione;

• Ricevimento del pubblico da parte di istituzioni pubbliche.

NB
• Gli agricoltori sono autorizzati a consegnare i propri prodotti il tutto il Paese.

Delle misure prese in precedenza, le seguenti rimangono attive.

• Chiusura degli aeroporti, sospensione dei voli nazionali ed internazionali. Uzbekistan Airways ha comunicato che i propri voli sono sospesi sino al 30 giugno 2020. Tuttavia, è stato annunciato che dal 18 maggio riprenderanno i voli da Tashkent per Nukus, Urgench e Termez.

• Chiusura delle frontiere. I cittadini uzbeki all'estero possono tornare con voli charter. Gli stranieri non sono autorizzati a entrare in Uzbekistan. I cittadini dell'Uzbekistan non sono autorizzati a lasciare l'Uzbekistan.

• I treni e gli autobus diretti all’estero vengono sospesi. La restrizione non si applica soltanto al servizio di trasporto delle merci.

• Il trasporto pubblico di passeggeri (via terra e ferrovia) è sospeso all’interno del Paese. Tuttavia, è stato annunciato che dal 18 maggio verranno ripresi i collegamenti ferroviario per Navoi, Bukhara, Karshi e la valle di Fergana.

• E’ vietato spostarsi con mezzi privati tra diversi distretti e regioni del Paese.

• Le persone con temperatura superiore a 37 gradi non potranno entrare nei mercati e nei supermercati. Viene richiesto di tenere una distanza minima di almeno 2 metri nei contatti con altre persone. Non più di 3 persone possono riunirsi in strada e in altri luoghi pubblici.

• Dal 1 aprile le persone di età superiore a 65 anni non potranno uscire da casa che per motivi di emergenza o per acquistare generi alimentari o medicine, solo in prossimità della propria abitazione.

• Dal 23 marzo tutti coloro che verranno trovati nei luoghi pubblici senza mascherina riceveranno un avviso. Dal 25 marzo saranno multati.

• Dal 23 marzo tutte le imprese e le istituzioni dovranno predisporre a favore dei propri lavoratori periodi di vacanza o farli lavorare in modalità remoto. Coloro che resteranno a lavoro dovranno indossare le mascherine.

• Dal 23 marzo sono vietati eventi pubblici e familiari, tra cui matrimoni, compleanni e funerali. Se l'evento è urgente, il numero massimo di persone che possono partecipare è da 10 ad un massimo di 15 persone.

• Il Ministero dell'Interno ha avvisato i residenti di Tashkent sulle potenziali attività poste in essere da parte di truffatori che potrebbero chiedere di entrare in casa per effettuare la disinfezione, utilizzando la situazione per rapine e atti fraudolenti.

• Tutte le strutture di intrattenimento tra cui, saloni di massaggio, bar e sale giochi per bambini, locali notturni, chaykhanas e caffè (ad eccezione per le consegne ad asporto), karaoke, biliardo, sale narghilè e sale giochi per computer sono chiusi.

• Sono chiuse le istituzioni educative di ogni ordine e grado (scuole, università, asili nido). Poiché gli asili sono chiusi, uno dei genitori è autorizzato ad usufruire di 14 giorni di congedo.

• Concerti, eventi culturali e religiosi, festival all'aperto sono tutti cancellati.
• Tutte le riunioni e gli eventi presso le istituzioni governative e non governative sono stati sospesi.
• I cinema sono chiusi.
• Le partite di calcio sono sospese.
• Le preghiere del venerdì sono cancellate.
• I tour nazionali e gli eventi pubblici sono sospesi.


297